Il Museo presenta “Connessioni in ceramica” e MUST lab

Martedì 9 Aprile 2019 si è tenuta la presentazione del progetto interdisciplinare  “Connessioni in ceramica: dalle vespe vasaie alla stampa 3D”  e di MUST lab, il nuovo laboratorio del Museo dotato di stampante 3D che unisce la lavorazione tradizionale dell’argilla alla sperimentazione legata all’utilizzo delle tecnologie digitali. 

Coniugando varie discipline e intendendo guardare da più punti di vista — ceramico, artistico, scientifico e tecnologico — i prodotti in argilla di una comune vespa, “Connessioni in ceramica” ha previsto il coinvolgimento di diverse figure: l’entomologa del Museo di Storia Naturale di Vienna Dominique Zimmermann, il ceramista Jorge Hernandez, l’artista visiva Simonetta Fadda e il tecnico informatico Enrico Perrucci.

Durante la presentazione del mattino dedicata alle scuole del savonese, il Museo ha ospitato circa 130 studenti del Liceo Classico-Linguistico Gabriello Chiabrera, del Liceo Artistico Arturo Martini e dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Ferraris-Pancaldo”.  

Suddivisi in diversi gruppi, gli studenti hanno visitato in anteprima l’installazione museale dell’opera Nido di vespa di Jorge Hernandez e del video  Sono vespa di Simonetta Fadda. Qui, i ragazzi si sono potuti confrontare con l’entomologa Zimmermann che, parlando a nome della vespa, ne ha illustrato particolarità e fattezze, spiegando il suo metodo di costruzione dei nidi in argilla.

Infine, la loro visita si è conclusa nei nuovi spazi laboratoriali del Museo dove hanno potuto vedere la stampante 3D in azione e capirne i meccanismi di funzionamento con il tecnico informatico Perrucci.

Al pomeriggio, “Connessioni in ceramica” e il MUST lab sono stati presentati pubblicamente a tutti gli interessati.

Alle ore 17.00 e alle ore 18.30 presso la sala De Mari di Palazzo Gavotti, si sono tenute due conferenze durante le quali, dopo i saluti istituzionali, tutte le figure coinvolte hanno illustrato il loro apporto al progetto. Contemporaneamente i visitatori hanno avuto la possibilità di osservare l’installazione dei nidi di vespa e conoscre i nuovi spazi laboratoriali, dove gli esperti di stampa 3D hanno mostrato la stampante all’opera e i ceramisti di Albisola hanno lavorato l’argilla al tornio come da tradizione.

Di seguito una selezione di foto:

Il progetto è stato realizzato da

          
Con il contributo di
page3image25028144