Segni che uniscono. Online il catalogo

“La mia ambizione è di aiutare gli uomini a vedere quello che i loro occhi non percepiscono: la prospettiva dello spazio nel quale nascono le loro opinioni ed azioni.”

Giuseppe Capogrossi

 

Un grande lavoro sull’identità personale in relazione al gruppo quello di Segni che uniscono, il progetto che ha coinvolto i ragazzi di Is.For.Coop  in uno straordinario ciclo di laboratori sulle opere di Giuseppe Capogrossi: tanti segni singoli in profondo rapporto gli uni con gli altri e con lo spazio sul quale sono dipinti.

Un percorso educativo iniziato (come sempre) cercando in maniera molto intuitiva le associazioni possibili con le opere presenti nelle collezioni del Museo della Ceramica e della Pinacoteca Civica di Savona. La scelta è ricaduta spontaneamente sui capolavori di Capogrossi e sul tema del segno come aspetto primario dell’individuo. L’essenzialità delle opere dell’artista è risultata perfetta per poter lavorare con ragazzi con disabilità al contrario di una ricerca formale, figurativa o estremamente tecnica che poteva incontrare difficoltà oggettive.

Da quel progetto ne è nato un catalogo, a cura di Alessio Cotena e Marco Isaia, ricco di fotografie, citazioni e racconti sulla genesi delle opere dei giovani creativi. Il volume si divide in tre sezioni principali, che hanno contraddistinto l’intero percorso didattico: i segni primari, il cuore pulsante del laboratorio in cui si inizia a esplorare le dimensioni creative dell’arte, dove i linguaggi visivi diventano, oltre che conoscenza, strumenti per esprimersi e raccontare qualcosa di noi; gli albi illustrati, da molto tempo preziosi compagni di viaggio dei laboratori del servizio educativo del museo, che hanno guidato i ragazzi alla scoperta del mondo dei linguaggi visivi e delle diverse tecniche artistiche; infine, per concludere il percorso è stata scelta la tecnica della serigrafia, grazie alla quale ogni ragazzo ha potuto realizzare delle magliette che riportassero i disegni da loro elaborati. Un segno da indossare, da portare al di fuori del museo e della classe.


È possibile scaricare il catalogo completo a questo link.

Orari

Venerdì: 10-13.30 / 15.30-18.30

Sabato: 10-13.30 / 15.30-18.30

Domenica: 10-17.30

Lunedì: 10-13.30

Iscriviti alla nostra newsletter

    Ho letto e accetto quanto definito nella privacy policy del museo

     

     

    Social network

    Segui il Museo della Ceramica di Savona
    sui social network:

    Pagina Facebook del Museo della Ceramica di SavonaProfilo Twitter del Museo della Ceramica di SavonaProfilo Instagram del Museo della Ceramica di Savona